Carte prepagate anonime

Pubblicato da Redazione il

Esistono carte prepagate anonime?

In realtà, le carte ricaricabili anonime non esistono perché per ottenere una carta prepagata o di credito devi necessariamente mostrare un documento d’identità.

Una piccola eccezione puoi trovarla nella carta ricaricabile Viabuy che utilizzando i livello IDV1 (di cui ti parlerò a breve) ti permette di richiedere la carta in modo anonimo ma il limite massimo di ricarica è molto basso.

Inoltre esistono le cosiddette carte prepagate al portatore, note anche come carte usa e getta.

Nel prossimo paragrafo ti parlerò della carta Viabuy e nei successivi ti spiegherò come funzionano e quali sono le carte anonime al portatore.

Caratteristiche della carta Viabuy

Viabuy

carta preapagata viabuy
Carta contoIban: SI
Circuito: MastercardAttivazione: 69,90€
Canone: 19.90€ all’anno

I limiti di Viabuy riguardano la formula IDV1 (l’unica che permette di ottenere la carta in forma anonima), per la quale non è possibile superare i 1000 euro di accredito l’anno, e la formula IDV2, che sposta questa soglia a 15 mila l’anno.

Solo se si sceglie l’IDV3, non vi sono limiti annuali di ricarica.

Per tutti e tre i casi, però, vi è un limite di massimo 3 ricariche al giorno, per un totale di 60 mensili. Possono, inoltre, essere prelevati un massimo di 800 euro al giorno.

Viabuy è una carta prepagata Mastercard con iban connessa a un conto online gestibile tramite l’applicazione omonima e gratuita.

Per utilizzare il denaro disponibile può essere effettuato un bonifico bancario da altri istituti di credito, oppure vi si può, essendo presente l’iban, decidere di destinarsi l’accredito dello stipendio mensile.

I fondi rimangono disponibili sul conto e possono essere utilizzati per pagamenti fisici o online e prelevati mediante gli sportelli bancari.

Viabuy consente ai propri clienti di rimanere aggiornati circa tutti i movimenti effettuati sul proprio conto: vi siano quelli in entrata o in uscita, il cliente riceverà un’email di conferma.

Questo meccanismo di controllo sarà supportato anche dalla possibilità di utilizzare il proprio internet banking, con login e password del tutto privati, sia per mezzo del proprio personal computer, sia direttamente sul proprio smartphone che abbia connessione ad internet.

Come richiederla

Per ottenere questa carta prepagata occorre semplicemente cliccare sul sito omonimo e aprire la pagina relativa alla procedura di iscrizione.

Verrà richiesto al futuro cliente di inserire i propri dati personali (fatta eccezione per il livello IDV1 che permette di ottenere la prepagata in via anonima), ma nessun dato a proposito della situazione reddituale o controlli Schufa.

Nel giro di pochi passaggi e senza troppe verifiche, l’account darà inizio ad un conto corrente online e in qualche giorno verrà recapitato all’indirizzo scelto, la propria carta di debito fisica.

La velocità con cui si può effettuare tutta l’operazione è notevole, poiché non vi sono degli intermediari di mezzo o delle giustificazioni extra da fornire.

Le informazioni sono, infatti, reperibili direttamente online e sono chiare in tutti i campi.

Come ricaricare

Essendo una carta con iban, Viabuy può essere il porto d’approdo dell’accredito del proprio stipendio.

Oppure può essere oggetto di bonifici da parte di tutti gli istituti bancari, quindi per ricaricare il proprio conto si può scegliere fra queste due opzioni.

Se invece ci si può recare fisicamente ad un qualsiasi sportello bancario che utilizzi il circuito Mastercard, si può anche inserire il denaro contante sul proprio conto proprio da lì.

Quanto costa

La quota di emissione della carta Viabuy è pari a 69,90 euro da pagare subito e, nel caso in cui il cliente cambi idea, ha 21 giorni per richiederne il diritto di recesso e quindi anche il rimborso, al termine dei quali questi soldi non saranno restituiti.

Il canone annuale di utilizzo è pari a 19,90 euro.

I pagamenti effettuati con la stessa valuta presente sul proprio conto corrente sono del tutto gratis, mentre quelli che comprendono anche una conversione della moneta subiscono una maggiorazione del 2,75%.

Il costo dedicato al prelievo di contante è pari a 5 euro per operazione.

Il bonifico SEPA/nazionale non ha costi di commissione, ed è gratis anche il trasferimento di denaro istantaneo fra Viabuy e Viabuy.

Al tredicesimo mese di utilizzo del conto corrente Viabuy, scatta una tariffa mensile pari a 9,95 euro, che non verrà addebitata se non sono state effettuate operazioni col conto nei 12 mesi precedenti.

Come ricaricarla

Per ricaricare la propria carta si può depositare in modo gratuito del contante presso lo sportello di altri istituti bancari che leggano il circuito Mastercard; oppure tramite un bonifico nazionale/SEPA con un costo extra dello 0,9%, o un bonifico internazionale con una commissione dell’1,75%.

Anche da altre carte di credito si può spostare del denaro sulla propria Viabuy, con una percentuale di commissione pari all’1,75.

Con meccanismo Paysafecard, invece, la commissione sarà pari a 8,75%, ed infine con Sofort Banking sarà al massimo dell’1,75%.

Carte prepagate anonime al portatore o usa e getta

Al contrario delle classiche carte ricaricabili, che sono nominative perché portano per iscritto il nome del titolare, le carte al portatore possono essere utilizzate da chiunque perché non hanno alcun nominativo indicato.

Tuttavia permettono solo di effettuare pagamenti e acquisti ma non sarà possibile utilizzarle per fare o ricevere bonifici o prelevare denaro.

Sono particolarmente indicate per motivi di privacy e sicurezza perché una carta usa e getta, una volta speso l’importo precaricato, cesserà di esistere.

Un esempio di carta usa e getta è quella che puoi attivare se hai un conto con Intesa San Paolo. Tramite l’app, accedendo al tuo conto, potrai attivare una carta che utilizzerai, ad esempio, per fare acquisti online in tutta sicurezza e che terminato il suo saldo cesserà di esistere.

Categorie: Guide

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *