Come pagare Spotify con carta prepagata

Pubblicato da Redazione il

Spotify mette a tua disposizione milioni di brani musicali e la possibilità di ascoltarli in qualsiasi momento grazie all’account Premium.

Per pagare l’abbonamento, puoi utilizzare la tua carta prepagata, purché sia una prepagata collegata ai circuiti Mastercard, Visa e American Express. Il canone può essere pagato mensilmente o in un’unica soluzione annuale.

Hai deciso di attivare un account Premium per avere accesso illimitato alla tua musica preferita? Scopri passo dopo passo come pagare Spotify con la tua carta prepagata!

Quali sono le carte prepagata accettate da Spotify

Puoi pagare l’abbonamento a Spotify con carte prepagate dei circuiti Mastercard, Visa e American Express. Le ricaricabili più diffuse per i pagamenti su Spotify sono Postepay Standard, Postepay Evolution, Hype e Viabuy.

Postepay Standard appartiene al circuito Visa, mentre Postepay Evolution utilizza il circuito Mastercard come le prepagate Hype e Viabuy.

Se la tua prepagata è emessa da American Express, potrai utilizzarla per i pagamenti su Spotify, ma in caso di dubbio ricorda che l’emittente della prepagata è a tua disposizione per qualsiasi chiarimento e potrai contattarlo per chiedere conferma circa i pagamenti su Spotify.

Come pagare su Spotify con la tua carta prepagata

Una volta accertato che la tua carta prepagata rientra tra quelle accettate da Spotify, puoi procedere ad attivare l’abbonamento, richiedendo l’account Students, Premium, Duo o Family in base alle tue esigenze.

Ecco come fare:

– Vai sul sito di Spotify

– Clicca sull’area Premium. Su questa pagina troverai tutte le informazioni relative all’offerta, per scegliere il piano più adatto a te. Ricorda che quando decidi di passare all’account Premium, Spotify ti regala 30 giorni di prova, per cui inizierai a pagare solo dopo un mese.

– Inizia la procedura di registrazione e crea il tuo account Premium su Spotify ( o scegli il tuo piano tariffario preferito). Se già possiedi un account free (gratuito) dovrai semplicemente aggiornarlo, cliccando su “Passa a Premium”.

– Il passaggio successivo è quello di compilare il formulario per la registrazione, con il quale trasmetti a Spotify i tuoi dati come nome e indirizzo e-mail. Ricorda di compilare tutti i campi richiesti.

– Completa la procedura cliccando su “Iscriviti”.

– Una volta registrato al sito di Spotify, dovrai selezionare “Abbonamento” e cliccare su “Passa a Premium”: ti verrà presentato un altro formulario da riempire, dal quale potrai scegliere il tuo metodo di pagamento preferito. Seleziona la carta prepagata come metodo di pagamento e a questo punto inserisci nel formulario i dati della tua prepagata.

– Per effettuare il collegamento della tua ricaricabile al sito, clicca su “Inizia il periodo di prova e paga dopo 30 giorni”.

Se hai già un account Premium e paghi il canone con carta di credito o altro metodo, ma desideri cambiare il metodo di pagamento, puoi farlo cliccando semplicemente su “Abbonamento” e selezionando l’opzione “Metodi di Pagamento” per poi cliccare su “Aggiorna”. Dalla finestra che si apre potrai scegliere il pagamento con carta prepagata e confermare l’operazione cliccando su “Cambia i dati di pagamento”. A partire dal mese successivo, inizierai a pagare il canone di abbonamento con la tua carta prepagata.

I piani di Spotify

Spotify si offre diversi piani tariffari da scegliere in base alle tue esigenze e, qualsiasi piano sceglierai, potrai pagarlo con la carta ricaricabile.

L’account Students ha un canone mensile pari a 4,99 euro ed è riservato agli studenti universitari o delle scuole superiori; l’account Premium costa 9,99 euro al mese e ti garantisce tutte le funzioni a pagamento di Spotify, dalla riproduzione di musica offline alla maggiore qualità audio; l’account Family ha un prezzo minimo pari a 14,99 euro e consente a più membri della famiglia di accedere contemporaneamente al profilo principale.

Pagamento canone Spotify con carta prepagata

Quando apri il tuo account Premium, Spotify ti mette a disposizione 30 giorni di servizio gratuito: questo significa che per questo periodo di 30 giorni potrai ascoltare musica gratuitamente in ogni momento e inizierai a pagare il canone solo il mese successivo alla tua registrazione.

Se al momento della registrazione, quindi, non disponi di tutta la cifra necessaria a pagare il canone, oppure non hai affatto denaro sulla carta, potrai comunque registrarti a Spotify, approfittando del mese gratuito offerto dalla società; in seguito dovrai ricaricare l’ammontare necessario per pagare il canone.

Ci sono due modi tra cui puoi scegliere per pagare il tuo abbonamento a Spotify.

La prima soluzione disponibile è quella di versare l’intero importo annuale in un unico pagamento, per cui è bene che prima di procedere al collegamento della tua carta al sito Spotify, tu effettui una ricarica pari all’importo complessivo da versare; il secondo metodo che puoi scegliere è quello di pagare un canone mensile.

In questo caso dovrai versare ogni mese la cifra richiesta e quindi dovrai essere certo di avere disponibile sulla carta ogni mese, alla data del pagamento, la cifra necessaria per pagare il canone.

Qualora sulla prepagata non vi sia denaro a sufficienza il giorno del pagamento, Spotify provvede a ricordarti di fare una ricarica con l’importo dovuto, inviandoti un’e-mail all’indirizzo che hai fornito in fase di registrazione.

Da questo momento hai tempo 10 giorni per ricaricare la tua prepagata con la cifra corretta, 10 giorni scaduti i quali il tuo account verrà disattivato se non procederai a ricaricare la prepagata.

Categorie: Guide

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *