Carta prepagata Yap: recensione, costi, funzionalità e vantaggi

Le carte prepagate, virtuali e fisiche, stanno prendendo sempre più piede tra i consumatori che vogliono liberarsi del denaro contante e affidarsi all’elettronico. Sul mercato ce ne sono di diverse che propongono condizioni più o meno vantaggiose ma, attenzione, non sempre si tratta di prodotti innovativi.

Yap, la nuova carta di Nexi Payments, è riuscita dove le altre hanno fallito, cioè, innovare e appagare il consumatore durante l’utilizzo. Per scoprire in cosa differisce dalle altre prepagate con iban è necessario conoscere le sue caratteristiche e comprendere, a pieno, ogni vantaggio che può dare. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Carta prepagata Yap: una prepagata giovane

La prepagata Yap nasce come un’idea di Nexi, società italiana leader nel settore dei pagamenti elettronici. Rispetto ai precedenti prodotti proposti dal gruppo, questa è destinata a un pubblico giovanile ed evoluto tecnologicamente, però, non solo. Infatti anche i genitori più smart possono beneficiarne e, allo stesso tempo, insegnare ai propri figli a gestire, con grande sicurezza, le finanze dei più piccoli. Quind ha uno scopo educativo.

Si tratta di una carta prepagata per minorenni ricaricabile, quindi, sarai tu a decidere quanto denaro rendere disponibile, è sicura perché è sempre protetta da una password generata appositamente e dispone anche della sicurezza che lo smartphone concede di base. Inoltre è comoda perché può essere ricaricata direttamente dal telefono, in modo da ridurre le code agli sportelli. Ogni operazione è veloce e gestire i casi di emergenza diventa più facile.

Carta prepagata Yap: come attivarla

Attivare il servizio Yap è semplicissimo. Il tutto si svolge velocemente attraverso l’apposita app, disponibile per sistemi Android e iOS. Basta scaricare, su Apple Store o Google Play, l’omonima applicazione e seguire i passaggi che verranno chiaramente indicati. Dopo poco il servizio sarà subito attivo e potrai iniziare a pagare tranquillamente in negozi fisici o e-commerce.

Essendo una prepagata per giovani, per attivare la Yap non serve essere maggiorenni, infatti, la si può richiedere dai 12 anni. Basta solo avere uno smartphone e tanta educazione in materia finanziaria.

Yap si appoggia al circuito Mastercard ed è una carta contactless, quindi, è facilmente utilizzabile in Italia e all’estero, semplicemente, appoggiando lo smartphone sul lettore.

Qualora si abbia bisogno di una carta fisica, allora è necessario richiederla e pagare una cifra simbolica di 9,95 euro per disporne. Questa, però, è un’opzione che tu cliente potrai compiere in totale autonomia e, ovviamente, tenendo conto delle tue esigenze di pagamento.

Carta prepagata Yap: come funziona l’operazione di ricarica

La carta prepagata in questione rende disponibile anche un IBAN, quindi, è possibile ricaricarla attraverso un semplice bonifico. Attenzione, però, perché non prevede la possibilità di inviare denaro attraverso tale modalità.

Per rendere sempre più semplice tale sistema si può procedere al versamento di denaro su carta attraverso contanti e carta di credito. Quindi, rivolgendosi presso una delle 45 mila tabaccherie Sisal Point, ricaricherai il tuo servizio Yap. Ovviamente anche i bar che aderiscono a tale circuito possono fornire il servizio. Controlla nella tua città gli sportelli disponibili.

Carta prepagata Yap: i costi

Se, fino a ora, hai sempre avuto a che fare con carte prepagate apparentemente convenienti e dai costi occulti alti, Yap potrà darti una nuova visione a riguardo. Si tratta di un prodotto che punta proprio tutto sul risparmio ma anche sull’economicità di tale mezzo di pagamento.

L’attivazione del servizio è sempre gratuita a parte, come abbiamo già anticipato, la carta fisica che ha bisogno di un supplemento da pagare pari a 9,95 euro. Parliamo comunque di una carta prepagata gratuita perché non è previsto alcun canone mensile o annuale, inoltre, non ci sono costi per le varie transazioni e pagare in negozio non costa neanche un euro in più.

Come in tutte le prepagate, però, ci sono delle opzioni a pagamento. Un esempio? È necessario pagare 2,50 euro se la ricarica viene effettuata con il circuito SisalPay. Ogni prelievo di denaro, sia in Europa che in Italia, costa 1 euro con la carta fisica. Invece nei paesi extraeuropei la commissione da corrispondere sale a 4 euro.

Carta prepagata Yap: la sicurezza

La sicurezza di Yap è garantita dal colosso Nexi che ha incentivato lo sviluppo di prodotti d’avanguardia proprio su tale punto. Pertanto chi utilizza l’app ha a disposizione ben due codici che consentono l’accesso solo al titolare, cioè, quello dello smartphone e un altro deciso in autonomia in fase di registrazione. Nel caso in cui si voglia aumentare il livello si può predisporre il riconoscimento facciale e quello con impronta.

Ovviamente se vuoi tenere sempre sotto controllo le tue spese è possibile attivare il servizio di notifica push che ti permette di avere informazioni, in tempo reale, su tutti i movimenti della carta e proteggerti da eventuali intrusioni esterne.

Carta prepagata Yap: i limiti

A questo punto è arrivato il momento di capire se tale carta è davvero conveniente per adulti e ragazzi, oppure solo per una cerchia ristretta di persone. C’è da dire che Yap ha come parola d’ordine la praticità. Pertanto si tratta di una soluzione comoda da utilizzare per gli acquisti quotidiani.

I limiti che pone sono tre e riguardano il plafond, prelievo di contante e ricarica. Nel primo caso la disponibilità massima del conto è di 1500 euro, mentre, si può prendere, al giorno, massimo 250 euro. La ricarica massima è sempre di 1500 euro e non può mai superare il plafond.

Carta prepagata Yap: come contattare il servizio clienti

La forza di Nexi sta tutta nel suo servizio clienti che è sempre a tua disposizione per rispondere a ogni domanda relativa all’attivazione e alla gestione della carta. Se non hai ancora attivato il servizio e vuoi saperne di più, puoi consultare il sito ufficiale di Yap. Questo mette a tua disposizione ogni chiarimento riguardo a domande frequenti che vengono poste.

Se, invece, Yap ti ha già convinto e il tuo servizio è attivo, allora puoi fare reclamo attraverso la app. Nel caso in cui tu non abbia avuto una celere risposta è possibile sollecitare il servizio mandando una mail a supporto@yapapp.it o reclami@yapapp.it.

Qualora tu abbia hai perso il telefono o, peggio, ti è stato rubato, devi chiamare assolutamente questi tre numeri che potranno aiutarti in Italia, estero e Stati Uniti d’America. L’italiano corrisponde all’800 15 16 16, mentre per l’estero è attivo il +39 02 34 980 020. Infine se hai smarrito il tuo telefono negli USA, contatta il +1 800 473 6896.

Carta prepagata Yap: conviene o no?

Una volta analizzati tutti gli aspetti salienti di tale carta prepagata, sicuramente, ti sarai fatto un’idea di tale servizio. Si tratta di una tecnologia moderna e, soprattutto, alla portata di ogni genere di consumatore. Le condizioni proposte da Nexi sono molto concorrenziali e permettono di far progredire tecnologicamente adulti e piccini.

Se stai pensando di regalarne una ai tuoi figli o vuoi una prepagata valida per i tuoi acquisti giornalieri e senza tante pretese, allora Yap è proprio ciò che fa per te.