Bonifico su carta prepagata

Pubblicato da Redazione il

La maggior parte delle carte prepagate di ultima generazione, come ad esempio Postepay Evolution, carta Hype, carta Tinaba e carta Viabuy, consentono di ricevere e inviare bonifici perché sono dotate di iban, proprio come un conto corrente.

Questo è il principio che regola il bonifico su carta prepagata, ma poiché non tutte le carte sono abilitate alla ricezione di bonifici, è necessario conoscere approfonditamente il funzionamento di questa operazione, per capire se la tua prepagata ti consente di riceverli e inviarli

Inoltre, continuando a leggere, scoprirai altri dettagli che ti aiuteranno a usare al meglio la tua carta prepagata per ottenere il massimo delle prestazioni.

In cosa consiste il bonifico su carta prepagata?

Il bonifico è generalmente un’operazione bancaria grazie alla quale il titolare di un conto corrente, può trasferire il proprio denaro su un altro conto corrente, proprio o altrui.

Questa operazione può essere necessaria per effettuare acquisti, pagando il commerciante che vende un prodotto, oppure può essere utile nel caso in cui tu voglia trasferire dei soldi sul conto di un tuo familiare o amico.

La praticità delle carte prepagate che oggi vengono sempre più utilizzate per fare acquisti, sia online che nei negozi fisici, però, ha fatto si che sempre più spesso sia divenuto necessario effettuare rapidi spostamenti di denaro, anche tra familiari.

Per questo motivo, la maggior parte delle carte prepagate oggi disponibili sono dotate di codice IBAN (International Bank Account Number) che consente alla carta di ricevere denaro da un conto corrente, tramite bonifico.

Il codice IBAN, quindi, rende la prepagata molto simile a un conto corrente: le cifre e i numeri che lo compongono (in totale 27 caratteri), servono a identificare le coordinate bancarie di uno specifico conto e rendono possibile ricevere il bonifico.

Per questo, se la carta prepagata su cui vuoi fare il bonifico è dotata di IBAN, sarà abilitata a ricevere trasferimenti di denaro tramite questa operazione bancaria.

Naturalmente hai la possibilità di fare un bonifico anche dal tuo conto corrente alla tua carta ricaricabile, per fare acquisti in sicurezza con la prepagata. Per maggiore sicurezza, puoi controllare il tuo contratto di attivazione e cercare le voci relative ai bonifici.

Come puoi fare o ricevere un bonifico su carta prepagata

Dopo esserti accertato che la carta prepagata su cui versare il denaro è abilitata per ricevere bonifici, puoi procedere con l’operazione.

Se sei tu a voler fare il bonifico dal tuo conto, potrai farlo in due modi:

  • recandoti direttamente in banca o alla posta e compilando l’apposita scheda per il bonifico disponibile in filiale
  • tramite App, se gestisci il tuo conto tramite homebanking, direttamente da casa tua. Ti basterà compilare il formulario ricordando di inserire il codice IBAN del destinatario.

Se invece tu sei il ricevente del bonifico, dovrai comunicare a chi versa il denaro il tuo codice IBAN (che si trova sul retro della tessera oppure è disponibile sull’App se usi homebanking) oltre al tuo nome e cognome. Non dovrai fare altro, il bonifico sarà effettuato dal donatore.

Ogni carta prepagata può presentare una soglia massima per il bonifico, quindi prima di effettuare l’operazione, controlla le disposizioni del tuo contratto.

Caratteristiche, limiti e altri dettagli del bonifico su carta prepagata

Prima di utilizzare questo utile strumento, è bene però conoscerne anche i limiti: solo così se ne potranno sfruttare al meglio le potenzialità, senza incappare in spiacevoli sorprese.

Il bonifico su carta prepagata è disponibile per la maggior parte delle ricaricabili, ma è limitato quasi sempre ai bonifici SEPA. Il bonifico SEPA (Single Euro Payments Area) è il bonifico che avviene tra Paesi dell’Unione Europea e Paesi aderenti all’accordo, tra cui anche la Svizzera.

Questo tipo di bonifico è veloce e consente di trasferire denaro all’estero o di riceverne, in sole 24 ore.

Le prepagate non sono invece solitamente abilitate a effettuare e ricevere bonifici per Paesi esterni all’area dell’Euro.

Inoltre ci sono alcune prepagate che non consentono i bonifici SEPA, ma solo quelli nazionali, per cui prima di effettuare l’operazione devi consultare il contratto o la filiale emittente, per assicurarti dei limiti della tua prepagata.

I tempi generalmente previsti per l’accredito di denaro vanno da un minimo di 24 ore (SEPA) a un massimo di 4 giorni.

La possibilità di ricevere bonifici è un servizio che può essere disponibile in automatico per la tua prepagata, ma ci sono casi in cui sei tu a dover attivare il servizio in un secondo momento.

Per questo chiedi sempre all’operatore tutte le informazioni relative ai servizi della tua prepagata. Per attivare il bonifico su prepagata dovrai quindi contattare il servizio clienti della tua banca o della posta.

Categorie: Guide

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *